SCENARIO SONORO per AMEDEO BASSI

ricercare la Voce

Un'installazione sonora interattiva site-specific

Legno, sensori di distanza, exciters, Max/Msp

Museo Amedeo Bassi | Montespertoli | Firenze

SCENARI

SONORI per

IMPROVVISAZIONE

COLLETTIVA

La Voce come insieme di suoni articolati e inarticolati emessi dall’uomo. La voce come timbro, suono. La voce come stile, riconoscibile, di un compositore. La voce come incontro, la voce come Phoné.

Dall’avvento della registrazione in poi, queste accezioni possono dialogare, contaminarsi, confondersi, perdersi.

Nell’incontro con Amedeo Bassi, ho pensato di usare la sua voce come pregiata materia timbrica; da sintetizzare, su cui comporre. Estrarre nuova Voce, da una Voce.

Creare degli oggetti sonori e collocarli in uno spazio, uno Scenario, il Museo; lasciare ai visitatori che lo abitano l’onore e il compito della ricerca, la scelta dell’ascolto, il piacere di condividere la propria voce, in forma scritta o sonora.

È il visitatore a completare lo Scenario, a lasciare un segno tangibile, uditivo, della propria individualità.

Un video 360 con audio immersivo che riflette la dinamica dell'installazione.
La musica è strutturata in cinque tracce sonore composte unicamente manipolando la voce del tenore: da un collage di frammenti delle registrazioni originali contenute nel Museo alla totale astrazione.
Ogni traccia ha una sua collocazione tridimensionale all’interno della stanza.
Inquadrando un punto associato a una traccia, questa diventa predominante rispetto alle altre.
Il movimento dello spettatore determina la composizione complessiva.

Per percepire l’audio immersivo è necessario utilizzare un paio di cuffie.

Video 360 realizzato da Tommaso Campagna.

Emiliano Bagnato è un artista e musicista contemporaneo.
La sua ricerca muove dalla sperimentazione musicale a vere e proprie istallazioni sonore all’interno delle quali lo spettatore può interagire.
Istallazioni che fanno perno sulla musica e sulla ricerca sonora per aprirsi al contatto diretto con il pubblico che diventa parte dell’opera stessa attraverso azioni che alterano le tracce musicali esistenti per crearne di nuove.
Un processo in divenire che si rinnova ogni volta, ad ogni nuovo spettatore.
L’obbiettivo della mostra al Museo Amedeo Bassi è quello di rendere un omaggio contemporaneo alla vita e all’opera del grande tenore attraverso lo Scenario Sonoro creato da Bagnato.
Nel settantesimo anniversario dalla morte di Amedeo bassi, gli spettatori potranno interagire con l’opera di Bagnato creando suggestioni sonore, modificando la traccia musicale e inventando una loro personale interpretazione.
Lo scopo è quello di avvicinare, attraverso l’arte contemporanea e l’istallazione sonora, il pubblico ad una dimensione intima, entrando in contatto diretto con l’opera di Emiliano Bagnato e con le suggestioni della musica e delle interpretazioni di Amedeo Bassi.
Una forma di arte partecipata che consente al Museo di vivere in maniera diversa i propri spazi e di interpretare i contenuti in una sfera emozionale e percettiva completamente diversa.
Si tratta di avvicinarsi alla dimensione intima, e se vogliamo spirituale, di Amedeo Bassi, confrontandosi con un linguaggio contemporaneo ma accessibile a tutti.
“Nel settantesimo anniversario dalla morte di Amedeo Bassi, abbiamo voluto omaggiare il nostro tenore attraverso la creatività contemporanea di un giovane artista-musicista. Un modo per vivere diversamente il Museo ma anche per valorizzare la musica nella sua infinita evoluzione”, con queste parole ha commentato il progetto Alessandra De Toffoli, Assessore alla Cultura del Comune di Montespertoli.
Una mostra che darà la possibilità ai visitatori di immergersi nel mondo di Amedeo Bassi non solo attraversando gli spazi del percorso museale ma vivendo direttamente un’esperienza personale di musica, arte e suggestione.

Andrea Zanetti — curatore

Grafica di Sarah Fontana

© 2020 Emiliano Bagnato P.IVA 01448490118 info@emilianobagnato.com